📁
Russia Federazione Russa - Notizie eventi ed informazioniRussia
Argomenti mondo

Chi era Gheddafi

Muammar Gheddafi perché la NATO doveva farlo fuori i racconti dei senatori Andreotti e Cossiga

La Libia nel 1995 subì per volonta degli Stati Uniti d'America un tentativo di "colpo di Stato" da parte di Osama bin Laden; il Colonnello Gheddafi, tramite l'interpol, emise un mandato di cattura per Osama bin Laden; fu' il "segno" che gli USA si legarono al dito e portò successivamente a continui e maggiori conflitti tra il Rais e le amministrazioni americane. Tutto questo avveniva molto prima del 11 settembre 2001. Specie i Bush non perdonarono a Gheddafi di aver messo al bando, come ricercato internazionale, il loro alleato numero uno in affari sporchi (servì in Afganistan per l'offensiva contro l'Unione Sovietica) ma anche economici: Osama bin Laden.

Nel video inedito parlano i due senatori Andreotti e Cossiga, questi ovvio hanno avuto accesso ad informazioni di intelligence riservate, top secret, e ci raccontano la vicenda a cavallo degli anni 1995 e 1996.

La Libia nei periodo precedente alla stagione del Rais Gheddafi era un Paese in cui la popolazione stava praticamente alla fame, Muammar Gheddafi garantì ai giovani studenti il costo degli studi universitari ed anche la trasferta in qualsiasi Paese estero; lo Stato donava "una tantum" circa sessantamila dollari a tutte le coppie che convolavano a nozze; ogni libico percepiva un salario proveniente dalle ricchezze del Paese ridistribuite tra la popolazione avente cittadinanza, ossia dai proventi della vendita del petrolio e del gas; ospedali, sanità e medicine erano gratis per tutti; inoltre la Libia interveniva spesso con aiuti economici per Paesi poveri dell'Africa. Tutto questo "grazie" ad una dittatura che riuscì ad evitare per più di quarant'anni che gli esportatori della democrazia con le loro rivoluzioni colorate saccheggiassero il Paese.

Quella del periodo di Muammar Gheddafi non era una dittatura come vogliono far credere; egli riuscì ad imporre un modello di governo che nasce dal basso, formato da comitati popolari, dalle masse, queste ultime avevano il potere di decidere. Gheddafi scrisse un libro ove raccolse queste "teorie" che mise in pratica nel suo Paese; il libro verde.

Sono in pochi a sapere che a far fuori Gheddafi ed aver preso Tripoli in ostaggio con l'appoggio della NATO, ossia i guerrafondai Stati Uniti d'America, Francia, Gran Bretagna ed Italia, non sono i ribelli del CNT, ma dei fondamentalisti islamici di Al-Qaeda; gli stessi che alla guida di Osama bin Laden nel 1995 tentarono il "colpo di Stato" ai danni della Libia. Colpo di Stato che da dietro le quinte era stato orchestrato dagli USA appoggiando il pupillo numero uno tra i loro collaboratori e sicari e cioè bin Laden.

Oggi CIA, Mi6, AISE e la NATO sostengono questi integralisti, uomini di Al-Qaeda; sostenerli è come mettere in mano una bomba ad una scimmia impazzita! Ma avete visto il loro atteggiarsi nelle scene di giubilo? Arrivano, ammazzano e saccheggiano; Gheddafi più volte aveva dichiarato che questi rivoltosi sono stati drogati, che qualcuno li ha plagiati dando loro allucinegeni e droghe. La CIA con la NATO li ha drogati, armati e sostiene questa gente!

La Libia possiede enormi ricchezze nei principali Paesi; ricchezze accumulate nei vari periodi in cui era "costretta" sotto embargo, sanzioni durati per lunghi periodi. A quel tempo la Libia continuava ad esportare enormi quantità di risorse, petrolio e gas, che però non gli potevano essere pagate; quel denaro quindi si accumulava sotto forma di crediti nei Paesi in cui arrivavano le esportazioni Libiche (Francia, Spagna, Stati Uniti d'America, Germania, Italia ecc.), questi crediti non potendo essere spesi per via dell'embargo venivano congelati oppure reinvestiti negli stessi Paesi in cui si accumulavano. Per fare un esempio, in Italia gli investimenti libici sono nell'azionariato dei principali gruppi bancari e nella Fiat. Praticamente la Libia di Gheddafi avrebbe potuto creare non piccoli problemi alle economie di molti Stati.

Arrivò il momento che Gheddafi intendeva convertire questi valori in oro poiché era sua intenzione ed ideazione creare una nuova valuta per tutto il nord Africa ed il mondo Arabo, il dinaro d'oro. La "paranoia" di Paesi come USA, Francia, Inghilterra, Olanda ed Italia era proprio questa, cioè che un bel giorno Gheddafi avrebbe riscosso i crediti non in valute come dollaro ed euro ma in oro.

Gheddafi un terrorista? Ascoltiamo le parole di Cossiga nel video in apertura di questo articolo. A sostenere gli atti terroristici di Osama bin Laden e del gruppo Al-Qaeda nel 1995 sono stati gli Stati Uniti d'America con l'intento del golpe per fare cadere Gheddafi. Oggi la NATO sostiene gli estremisti islamici che adesso sono al potere in Libia; chiunque vede i video che circolano su youtube è in grado di riflettere e giudicare se quelli sono dei rivoltosi oppure sono come scimmie impazzite, con armi e bombe nelle mani e fuori da ogni controllo.

Allora chi nello scenario libico ed in quello mondiale è il terrorista, Muammar Gheddafi oppure la NATO?

Argomenti nella stessa categoria