📁
Russia Federazione Russa - Notizie eventi ed informazioniRussia

Russia

Federazione Russa - Notizie eventi ed informazioni


SMI Russia Mass Media NetWork

1900 Argomenti

Forum del Portale Russia

RSS
Autore
Argomento
Ultimo utente
Ultimo messaggio
FolderPics Ennio.Bordato@Consolatorussobolzano.It (Ennio Bordato)
Discorso di Vladimir Putin alla 70°Assemblea delle Nazioni U...
Ennio.Bordato@Consolatorussobolzano.It (Ennio Bordato)
Sua eccellenza Signor Presidente, Sua eccellenza Vice Segretario, Distinti Capi di Stato e di Governo, Signore e Signori, Il settantesimo anniversario delle Nazioni Unite è una buona occasione per fare il punto della situazione sul passato e parlare del nostro...
FolderPics Ennio.Bordato@Consolatorussobolzano.It (Ennio Bordato)
Putin alla CBS: "Io e i russi abbiamo una cosa in comune, l'amore...
Ennio.Bordato@Consolatorussobolzano.It (Ennio Bordato)
  Alla vigilia della sua partecipazione alla 70esima sessione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il presidente Vladimir Putin ha rilasciato un'intervista al giornalista americano Charlie Rose per i canali televisivi CBS e PBS. Ecco la seconda parte....
FolderPics Ennio.Bordato@Consolatorussobolzano.It (Ennio Bordato)
dopo la legge dima jakovlev il numero di orfani e’ diminuito...
Ennio.Bordato@Consolatorussobolzano.It (Ennio Bordato)
  44.000 orfani hanno trovato una famiglia dal 2012,  rende noto Sobesednik.ru l'interesse per le adozioni sta cambiando. Quando è stata approvata la legge Dima Jakovlev nella banca dati federale si trovavano 120 mila bambini. Attualmente il loro numero è ...
FolderPics Ennio.Bordato@Consolatorussobolzano.It (Ennio Bordato)
Grazie !
Ennio.Bordato@Consolatorussobolzano.It (Ennio Bordato)
  Grazie ai molti donatori la somma necessaria a pagare i farmaci oncologici per Danilo sino a fine anno è stata raccolta (1.723 euro). L'urgenza è stata risolta positivamente sino a fine anno. Seguiremo comunque il bambino nei prossimi mesi. In caso di necessità...

Russia

Informazioni sulla Federazione Russa da Mosca a San Pietroburgo in Russia da Volgograd a Vladivostok

Benvenuti in Russia: Welcome to Russia bagno caldo
Benvenuti in Russia
Welcome to Russia bagno caldo

Portale sulla Russia la Federazione Russa (in lingua russa Российская Федерация).

Un grande Paese ed una unica lingua ufficiale, il russo. Capitale Mosca di cui sono stimati circa undici milioni e mezzo di abitanti nel 2011, ma che di sicuro superano i 15 milioni se contiamo le persone non ufficialmente registrate.

La Russia è una Repubblica semipresidenziale ed uno Stato federale; raggiunse la propria indipendenza il 12 novembre del 1991 con il  collasso dell'Unione Sovietica, l'URSS. La Federazione Russa è Membro permanente del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, fece il suo ingresso nell'ONU il 24 ottobre dell'anno 1945.

Alcuni dati sulla Russia:

  • Superficie Totale: 17.075.400 Kmq;
  • Popolazione Totale: 143.474.000 di abitanti stimata al 2006;
  • Densità della popolazione: 8,3 abitanti per Kmq;
  • Continente: Europa ed Asia;
  • Orari: da UTC+2 sino ad UTC+12;
  • Valuta: Rublo russo, RUB;
  • PIL in dollari USD: 2.260.907 stimato all'anno 2008;
  • PIL procapite in USD: 16.937 nell'anno 2009;
  • Prefisso telefonico internazionale: +7;
  • Targa: RUS;
  • Festa nazionale: 12 giugno.

 

Le principali città russe

Mosca, San Pietroburgo, Ekaterinburg, Omsk, Vladivostok, Nizni Novgorod, Rostov na Donu, Chelyabinsk, Novosibirsk, Volgograd, Perm, Murmansk, Kazan, Astrakan, Ufa, Samara, Sochi

Tre quarti della popolazione russa abita nei distretti urbani del Paese; tredici città hanno più di un milione di abitanti e la maggior parte di esse si trova nella zona della Russia europea. Capitale è Mosca, con una popolazione di oltre otto milioni di abitanti nel 1993 oggi ne conta almeno il doppio; altre città di rilievo sono San Pietroburgo, con dichiarati circa quattromilioni e mezzo di abitanti - ma anch'essa oggi supera i sette milioni - Pietroburgo fu' capitale dal 1712 al 1918, è il più importante centro portuale e distretto industriale sul Golfo di Finlandia. Nizni Novgorod (1.438.000 abitanti), è la più grande città lungo il Volga ed importante centro dell'industria automobilistica e cantieristica. Novosibirsk (1.436.000 abitanti), la principale città della Siberia. Yekaterinburg (1.367.000 abitanti) situata negli Urali. Samara (1.257.000 abitanti) importante centro di raffinazione del petrolio nella regione del Volga-Urali. Altre città di rilievo con più di un milione di abitanti sono Omsk, Chelyabinsk, Kazan, Perm, Ufa, Rostov-na-Donu e Volgograd.

L'Unione Sovietica (URSS) era uno dei 51 Stati membri che nel 1945 diedero vita all'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU); a far data dal 24 dicembre 1991 il seggio permanente dell'URSS in sede ONU venne occupato dalla neonata Federazione Russa.

La Federeazione Russa oggi comunemente chiamata Russia (in russo Россия) è uno Stato che si estende tra l'Europa e l'Asia. Con una superficie di 17.075.400 kmq la Russia è il Paese più grande e vasto del mondo.
Confina con la Norvegia, la Finlandia, l'Estonia, la Lettonia, la Lituania, la Polonia, la Bielorussia, l'Ucraina, la Georgia, l'Azerbaigian, il Kazakistan, la Cina, la Mongolia e la Corea del Nord; insieme alla Cina è lo Stato al mondo con il maggior numero di Stati limitrofi, ben 14. La Russia possiede dei confini marittimi con il Giappone attraverso il mare di Ochotsk e con gli Stati Uniti attraverso lo stretto di Bering.
E' bagnata a nord ovest dal mar Baltico nel Golfo di Finlandia, a nord dal Mar Glaciale Artico, ad est dall'oceano Pacifico ed a sud dal mar Nero e dal mar Caspio. Comprende anche l'exclave della Regione (Oblast') di Kaliningrad, compresa tra mar Baltico, Polonia e Lituania. Nel 2008 contava circa 140 milioni di abitanti, ha come capitale la città di Mosca ed è tradizionalmente suddivisa tra Russia europea e Russia asiatica dalla catena montuosa degli Urali.

Come principale successore del Crollo dell'Unione Sovietica la Russia è ancora uno Stato con una forte influenza politica, specialmente all'interno della Comunità degli Stati Indipendenti, detta in forma abbreviata CSI, che comprende tutte le ex Repubbliche dell'Unione Sovietica - tranne le tre Repubbliche baltiche, ossia Lettonia, Estonia e Lituania, liberatesi dall'Occupazione sovietica delle Repubbliche Baltiche nel 1991 - l'Armenia, l'Azerbaigian, la Bielorussia, la Georgia, il Kazakistan, il Kirghizistan, la Moldavia, il Tagikistan, il Turkmenistan, l'Ucraina e l'Uzbekistan.

Nei primi anni del 21-mo secolo l'economia russa ha presentato tassi di crescita tra i più elevati a livello globale, tanto che la Russia è considerata uno dei quattro Paesi a cui ci si riferisce con l'acronimo BRIC. L'attuale Crisi economico finanziaria internazionale, iniziata nel 2008-2010, s'è fatta però sentire duramente anche in Federazione Russa a partire dall'autunno 2008, mettendo in dubbio molte delle certezze acquisite in un decennio di espansione.

Suddivisione amministrativa della Russia:
La Federazione Russa è divisa in 83 soggetti federali, raggruppati in 8 distretti federali. I soggetti federali possono essere repubbliche, Kraj, Oblast', Città federali o Circondari autonomi detti Okrug.

Geografia e Territorio del continente russo

La Federazione Russa si estende su gran parte dell'area settentrionale del supercontinente eurasiatico

Per questo motivo conosce una grande varietà di paesaggi e climi. Il territorio, diviso solitamente in Russia europea e Russia asiatica, appartiene alla Regione biogeografica boreale.
Il territorio russo è generalmente monotono, essendo costituito per la quasi totalità da vastissime pianure e da rilievi molto deboli; zone montuose accidentate si estendono, in pratica, solo ai confini dello spazio russo; presso i confini meridionali la catena del Caucaso, i monti dell'Altaj e, nell'estremo oriente, che è anzi una zona molto accidentata dal punto di vista geologico. Ovunque, escluse le estreme zone meridionali, sono ben visibili i segni della glaciazione, che è stata una dei più potenti fattori di costruzione del territorio russo attuale. La massima elevazione è raggiunta nella catena del Caucaso dal monte Elbrus con la vetta di 5.642 metri.
La quasi totalità della Russia Europea, così come la Siberia occidentale, è costituita da pianure; sono separate, a mo' di asse di simmetria, dalla catena montuosa degli Urali. Mentre la parte europea, chiamata bassopiano Sarmatico, è spesso interrotta da modestissimi rilievi; il Rialto Centrale Russo, le Alture di Mosca, le Alture del Volga fra i maggiori, la Bassopiano Siberiano Occidentale o pianura della Siberia occidentale, è una zona piatta in modo formidabile, fatto questo che origina enormi problemi di drenaggio delle acque che, anche per le caratteristiche climatiche, non sono abbondanti.
La Siberia centrale coincide praticamente con lo sterminato altopiano della Siberia centrale che, pur con quote modeste - il culmine è di 1.700 metri al suo estremo nord - si estende su quasi quattro milioni di chilometri quadrati. La Siberia orientale e l'estremo Oriente russo sono zone invece prevalentemente montuose, generalmente molto accidentate, che possono raggiungere quote notevoli - si sfiorano i 5.000 metri nelle massime cime della Kamchatka. L'estremo oriente, in particolare, si trova sul confine fra la placca eurasiatica e quella nordamericana nella zona dei monti Cherskiy e dei  monti di Verchoyansk e fra quella eurasiatica e quella pacifica, che va in subduzione al di sotto della prima originando catene montuose, la Catena Centrale ed Orientale della Kamchatka, i monti dei Coriacchi e le isole Curili.
Le coste russe si estendono per varie decine di migliaia di chilometri e sono prevalentemente basse, tranne che in alcune zone rivolte all'oceano Pacifico. Numerosi sono i bacini marini che bagnano le coste: Ad ovest la Russia si affaccia per un breve tratto sul mar Baltico, mentre ad est il Pacifico forma i vasti bacini del mare di Ochotsk e del mare di Bering; la lunga fascia costiera artica si articola in grosse penisole piuttosto tozze, fra le maggiori quella del Taymyr, di Gyda e di Jamal che formano i bacini del mar Bianco.
Le principali isole nel territorio della Federazione Russa sono la Novaya Zemlya, le Isole della Nuova Siberia, l'Isola di Wrangel e, sul lato del mar Pacifico, le Isole Curili e Sakhalin.
Le rilevanti dimensioni territoriali russe e la ridotta frammentazione degli spazi si riflettono nella presenza di fiumi fra i maggiori del mondo, come lunghezza, portata d'acqua e vastità del bacino idrografico. I maggiori fiumi russi sono il Volga, che drena una grossa fetta della parte europea del territorio ed i tre grandi fiumi siberiani: l'Ob', lo Enisej e la Lena, ai quali si aggiungono, seppure con dimensioni lievemente minori, l'Amur e la Kolyma. Al di fuori di questi fiumi di rilevanza mondiale esistono altre decine di fiumi di lunghezza superiori ai 1.000 km; in Europa si estendono i bacini del Dnepr, del Don, della Pečora, della Dvina Settentrionale e Dvina Occidentale e, fra gli affluenti del Volga, la Oka e la Kama. Nella parte asiatica fra i maggiori fiumi sono la Tunguska Pietrosa e la Tunguska Inferiore, l'Angara, il Vitim, la Indigirka, l'Olenëk, il Taz.
Riguardo ai laghi, eccetto i due maggiori situati ai confini meridionali, ossia il mar Caspio e il Bajkal, i maggiori sono situati nella parte europea; sono mediamente poco profondi, vista la debole movimentazione del territorio, tra questi si ricordano il lago Ladoga, Onega, Il'men' e il lago dei Ciudi. Nelle vaste pianure siberiane sono invece molto estese le zone paludose; molto importanti nel panorama russo sono i bacini artificiali, alcuni dei quali di rilevanza mondiale, originati dallo sbarramento dei maggiori fiumi a scopi energetici.

Politica:
La Federazione Russa è uno Stato federale ovvero una democrazia federativa con un Presidente, eletto direttamente per un mandato di sei anni, che detiene un notevole potere esecutivo. Il presidente risiede al Cremlino di Mosca, nomina le più alte cariche ufficiali dello Stato, compreso il Primo ministro che deve essere approvato dalla Duma, la camera bassa del parlamento. Se la Duma respinge per tre volte la candidatura proposta, il Presidente può decretarne lo scioglimento. La Duma può approvare una mozione di sfiducia al Governo a maggioranza assoluta, ma il Presidente può manifestare il suo dissenso; se la Duma approva entro tre mesi un'altra mozione di sfiducia, il Presidente può optare tra l'accettazione delle dimissioni del Governo e lo scioglimento dell'assemblea. Il Presidente può far passare dei decreti, senza il consenso del Parlamento; è il capo delle forze armate e del consiglio nazionale di sicurezza; i forti poteri di cui è titolare hanno determinato una definizione della forma di Governo russa come presidenzialistica.
La Russia ha un Parlamento bicamerale. L'Assemblea Federativa, Federalnoe Sobranie, consiste in una camera alta conosciuta come Consiglio Federativo, Sovet Federacii, composta da 166 delegati che prestano un servizio quadriennale - ognuna delle 83 suddivisioni amministrative ne nomina due - e in una camera bassa conosciuta, appunto, come Duma di Stato, Gosudarstvennaya Duma, che comprende 450 deputati, anch'essi in carica per quattro anni. La nuova Legge elettorale prevede la distribuzione dei seggi tra le liste che hanno superato su scala nazionale lo sbarramento del 7 percento.

Economia:
Seriamente danneggiata nelle proprie infrastrutture dopo il collasso dell'Unione Sovietica nel 1992 ed avvenuto per volontà degli USA con mirate forme di guerra finanziaria e propaganda, la Russia sta ora tentando di sviluppare un'economia di mercato e di conseguire una ripresa economica consistente. Dopo il 1992 l'economia russa in precedenza pianificata e controllata dalle autorità centrali, subì una severa contrazione per cinque anni, mentre Governo e Parlamento non riuscivano a porre in essere le necessarie riforme e l'antiquata struttura industriale del Paese affrontava un serio declino.

Settore Primario:
Nel settore primario ogni attività è molto sviluppata; tra queste primeggiano l'agricoltura - la Russia è tra i maggiori produttori mondiali di cereali - l'allevamento, principalmente bovino, e la pesca nel cui settore è il primo produttore mondiale. Anche la produzione di legname è fiorente, grazie alle numerose e ampie foreste sparse su tutto il territorio. Si coltivano prevalentemente cereali e patate.

Industria:
L'industria russa dopo il crollo dell'Unione Sovietica, sta tentando un processo di transizione economica per passare al modello capitalista; con Vladimir Putin la Russia sta tornando al capitalismo di Stato, soprattutto nel settore energetico, acquistando od espropriando le attività degli oligarchi e con la nazionalizzazione delle principali banche. Nonostante la Russia sia tra i maggiori produttori al mondo di cereali e il Paese più pescoso, la sua industria è carente nel settore alimentare e lo Stato è costretto ad importare grandi quantità di prodotti alimentari. Molto sviluppati sono i settori chimico, petrolchimico, militare e meccanico, grazie alle enormi risorse minerarie ed energetiche sparse nell'immenso territorio russo. Avanzate sono anche l'industria aeromobile ed aerospaziale.

Demografia:
Sebbene la Russia sia stata segnata da vere e proprie catastrofi demografiche - nel 1917-1922 in seguito alla rivoluzione, nel 1931-1932 per la carestia provocata dalla collettivizzazione forzata delle terre, nel 1941-1944 a causa della seconda guerra mondiale - la crescita della popolazione nel periodo sovietico è proceduta a ritmo sostenuto, soprattutto per l'immigrazione forzata dalle altre Repubbliche sovietiche. Gli abitanti passarono dai 91 milioni del 1914 ai 116 del 1950 ai 147 del 1989. Ma dall'inizio degli anni novanta la popolazione è diminuita fino a sfiorare i 143 milioni di abitanti nel 2005, per poi scendere ulteriormente a 142 milioni su una stima datata 2008. La causa della diminuzione della popolazione è l'incremento demografico divenuto fortemente negativo, meno 0,61 percento nel 2003; i consistenti flussi migratori in uscita, tedeschi verso la Germania, ebrei verso Israele, russi in cerca di lavoro verso l'Europa occidentale, sono stati parzialmente compensati negli ultimi anni dal ritorno di russi o russofoni dalle altre ex Repubbliche sovietiche. La Russia è scarsamente popolata in rapporto alla sua enorme estensione; la densità della popolazione è di 8 abitanti per chilometro quadrato, maggiore nella parte europea della Russia, nella zona delle montagne degli Urali e nella parte sud-orientale della Siberia. La Federazione Russa ospita molti differenti gruppi etnici e popolazioni indigene. Più dell'80 percento della popolazione è composta da Russi etnici, il resto comprende Baschiri, Ceceni, Ciuvasci, Cosacchi, Evenki, Tedeschi di Russia, Ingusci, Yupik, Ebrei, Calmucchi, Careliani, Coreani, Mordvini, Osseti, Nganaseni, Taimyri, Tatari, Tuvani, Jakuti e molti altri.
La mortalità infantile è del 1,65 percento ed è ancora molto alta rispetto all'Occidente; la speranza di vita degli uomini si attesta sui 59 anni ed è molto bassa, risultando di ben 13 anni inferiore a quella femminile.

Lingue parlate nel territorio russo

La Russia è caratterizzata da una grande pluralità linguistica

Alcune Repubbliche hanno dichiarato la propria lingua di Stato, sebbene la lingua russa è l'unica lingua ufficiale riconosciuta dallo Stato e non esistono forme dialettali; solamente alcune etnie delle ex Repubbliche sovietiche utilizzano il loro linguaggio nativo co-ufficiale con il russo. La lingua russa è comunque la più utilizzata per quanto riguarda le attività commerciali, governative, educative e per l'istruzione.

Società, cultura, religione:
Nonostante l'ateismo di Stato del passato regime sovietico una percentuale oscillante tra il 16 ed il 30 percento della popolazione si dichiara atea o agnostica. Il cristianesimo ortodosso rappresentato dalla Chiesa ortodossa russa, è la religione tradizionale del popolo russo e quella attualmente più diffusa. La seconda religione per diffusione è l'Islam, presente soprattutto tra i gruppi etnici turchi. Sono presenti anche significative minoranze di protestanti, cattolici, buddhisti, induisti. La componente neopagana è di difficile quantificazione.

Pianeta Russia

Tutto quello che si deve sapere e conoscere prima di affrontare un viaggio verso l'est europeo, l'Asia, la Siberia ed il continente eurasiatico

Questo Portale in modo dinamico fornisce all'utenza della Rete tutta una serie di ragguagli in maniera rapida e snella superando le barriere della comunicazione. Troverete il Sito Russia un valido strumento di lettura, approfondimento e supporto o di suggerimento (anche informali), per quanto riguarda tutti i campi di interesse e relativi l'argomento Russia e Paesi della ex Unione Sovietica.
Il Portale si rivolge agli appassionati così come all'imprenditoria. Temi di attualità e notizie così come informazioni in ambito dei visti consolari, normative di Legge, borse di studio, fiere ed avvenimenti culturali, nonché le strutture con cui cooperare in Russia od in grado di organizzare nella Federazione Russa, fiere, seminari, convegni ed incontri con le massime rappresentanze politico istituzionali.

Il Portale Russia è un Sito offerto da NetWork SMI Russia (СМИ РОССИЯ), Media di Russia.
Grazie per averci scelto, porgiamo un caloroso benvenuto e l'augurio che con noi si senta a suo agio; non esiti a porre domande o discutere degli argomenti di suo interesse nel Forum.